L’antiage e i trattamenti di bellezza: come i prodotti per l’antiinvecchiamento servono per il settore estetico, per farci sembrare piu’ belli, piu’ giovani e piu’ freschi, specialmente le donne, ma anche gli uomini

Riprendiamo oggi la nostra serie di interviste con professionisti che si occupano di antiage, di antiinvecchiamento, all’interno della loro pratica medica quotidiana.

Diamo voce a chi vede il suo lavoro come una missione e condivide il punto di vista del Movimento Estensione Vita sull’invecchiamento come una malattia, dalla quale si generano quasi tutte le altre.

Se anche tu sei un professionista che ha la passione di migliorare la vita delle persone, un medico o un ricercatore, invia un’email a info@movimentoestensionevita.org: la redazione si mettera’ in contatto con te e magari potremo offrire al nostro pubblico un’intervista dove parleremo insieme di cose in pratica le persone possano fare e quale sia la tua esperienza diretta sul campo.

Presentiamo professionisti abilitati che hanno esperienza diretta del contatto con le persone e che si distinguono per essere piu’ attenti ed avere anche magari piu’ tempo rispetto ad altri per seguire i casi di ciascuno.

Oggi vi presentero’ il dottor Enrico Riggi che non soltanto e’ un medico affermato nel campo dei trattamenti di tipo estetico, ma e’ anche un collaboratore importante del Movimento Estensione Vita; e’ un amico e con il dottor Riggi stiamo lavorando da diverso tempo sullo studio dei protocolli, sullo studio delle particolari sostanze e combinazioni e sulla messa a punto del sistema di intelligenza artificiale Aiklepios che a breve proporremo per il pubblico generale.

Andiamo quindi ad incontrare il dottor Enrico Riggi.

Buongiorno a tutti, sono il dottore Enrico Riggi e mi occupo di medicina estetica e medicina antiage.

Andiamo nel mio studio.

Siamo con il dottor Enrico Riggi.

Buongiorno.

Siamo qua a parlare di estensione vita, soprattutto dal punto di vista della bellezza, della parte estetica, che e’ una cosa molto importante, sicuramente per le signore, ma non soltanto.

Ultimamente parlavamo prima del fatto che anche per gli uomini lo e’ sempre di piu’.

Anche anche gli uomini si interessano dalla parte estetica: la pelle, i capelli e le unghie.

La pelle, i capelli e le unghie, generalmente e’ quello, poi ci sono anche altre parti che sono ancora un settore di nicchia, ma direi che la pelle, i capelli e le unghie soprattutto sono le le cose piu’ evidenti, le cose che che si vedono di piu’ dall’esterno.

Il dottor Riggi sta collaborando col movimento gia’ da un po’ di tempo; abbiamo lavorato insieme su molto materiale che avete visto su diversi video e anche su libri che sono in uscita e su una serie di contenuti.

Ci diamo del tu, tanto e’ inutile che facciamo finta di darci del lei; sembra piu’ serio, ma tanto siamo amici, collaboriamo e ci diamo del tu.

Siamo amici, ci siamo conosciuti da tempo.

Raccontaci un po’ magari come sei passato da un discorso di medicina piu’ estetica in generale ad un orientamento piu’ antiage o verso l’antiinvecchiamento.

E’ un discorso che viene un pochino automatico, nel senso che la medicina estetica e’ comunque una medicina che riguarda il fatto di rimanere giovani, di mantenersi giovani e sicuramente se le terapie che facciamo noi, che sono terapie sempre piu’ delicate, sempre piu’ miniinvasive, sono supportate a livello di integrazione, quindi di integratori e di sostanze che possono farci migliorare gia’ di per se’ l’aspetto in generale, ma anche l’aspetto della pelle, c’e’ una sinergia fantastica.

Diventa imprescindibile per uno che fa il mio lavoro occuparsi di integrazione avanzata e corretta come fa il Movimento Estensione Vita.

Questo passaggio mi sembra ci sia anche un po’ nell’industria: da trattamenti piu’ esterni a dare la bellezza dall’interno.

Si’ diciamo che e’ diventata come dicevo prima una cosa imprescindibile.

Noi cerchiamo di lavorare dall’esterno con delle terapie che sono sempre piu’ miniinvasive, ma se noi riusciamo a supportare anche dall’interno una potenza cellulare in grado di mantenere giovani, attive e brillanti le nostre cellule, sicuramente e’ un fattore che aiuta.

D’altronde si sa bene che l’alimentazione, cioe’ tutto cio’ che introduciamo, se e’ corretta gia’ di per se’ e’ un aiuto fondamentale; se in piu’ ci aggiungiamo delle terapie di medicina estetica il risultato viene sicuramente aumentato.

In quest’ottica chiaramente ti sei visto anche tu tutti i video del Movimento Estensione Vita nei quali abbiamo parlato di una quantita’ di sostanze di vario genere…

Tra queste quali sono quelle interessanti, a parte il Collagene magari.

Si’ a parte il Collagene, a parte le sostanze automaticamente piu’ intuitivamente utili per quanto riguarda l’aspetto estetico, sicuramente ci sono dei cardini che a livello di integrazione lavorano sulla pelle.

Io prima di tutto ci metterei comunque il nostro NAD.

Un po’ controcorrente, se ne parla poco.

Se ne parla poco, ma sicuramente e’ fondamentale ed e’ un cardine dal quale non si puo’ prescindere.

Prima di tutto si somministra il NAD che fa funzionare bene la cellula, la potenzia, potenzia i mitocondri e quindi gia’ solo per questo una cellula che noi vogliamo far funzionare meglio, nutrendola meglio con gli integratori, e’ gia’ meta’ del lavoro fatto.

In piu’ ci sono delle sostanze che storicamente funzionano bene a livello estetico: me ne vengono in mente tre o quattro.

Ad esempio la vitamina B6 o Piridossina e’ sicuramente una vitamina che ci aiuta a mantenere sana e vitale la pelle.

La vitamina C partecipa alla formazione del Collagene, quindi una corretta integrazione di vitamina C ai dosaggi giusti aiuta la formazione di questa sostanza e la pelle e’ fatta soprattutto da Collagene.

Sostanze come l’Apigenina che storicamente veniva utilizzata gia’ degli antichi egizi come coadiuvante della bellezza della pelle.

Quindi l’Apigenina e un’altra sostanza utile, ma ce ne sono tante: la Carnosina per esempio, che non e’ la Carnitina che viene utilizzata soprattutto a livello sportivo, anche se viene utilizzata a livello Sportivo anche la Carnosina.

La Carnosina funziona favorendo la proliferazione a livello proteico delle cellule, quindi essendo le nostre cellule, anche quelle della pelle, fatte da proteine (per esempio l’Elastina che fa parte del Collagene e’ una proteina), la Carnosina facilita la produzione di Elastina.

Ci sono diverse sostanze che, se unite in maniera propria, aiutano molto le nostre terapie estetiche.

La Carnosina specialmente, quando abbiamo fatto il video abbiamo parlato del fatto che e’ una delle poche che riesce a recuperare delle situazioni in cui l’AGE, l’Advanced Glycation Enproduct, e’ gia’ andato ad “appiccicarsi” sul Collagene ed e’ forse una delle pochissime che si puo’ prendere per recuperare.

Anche la Piridossina aiuta.

C’e’ poi tutto il problema degli AGE, cioe’ tutti quei depositi (come se fosse una ruggine che si deposita sulle cellule) dovuti ad un’alimentazione scorretta, soprattutto per quanto riguarda l’apporto di zuccheri.

Tutti questi AGE che si depositano sulla cellula, se noi riusciamo ad avere delle sostanze che li “staccano” e ci permettono di eliminarli, migliorano non solo l’aspetto esterno, ma anche l’aspetto interno, quindi quello che non vediamo, il funzionamento delle cellule del nostro organismo.

Ci sono sostanze appunto come la Piridossina e come la vitamina B6 che aiutano a “staccare” dalle cellule gli AGE e quindi automaticamente il nostro tessuto non solo e’ piu’ bello, ma funziona anche meglio.

Ci saranno anche delle diete, delle cose da mangiare per migliorare la pelle e i capelli.

Assolutamente si’.

Come al solito magari meno zucchero.

Io non sono un dietologo nutrizionista, pero’ chiaramente qualche nozione bisogna anche averla e bisogna consigliare.

Senz’altro la prima cosa che si puo’ dire e’ no zuccheri e no alcol, che poi anche l’alcool alla fine si trasforma in zucchero.

Gli zuccheri proprio perche’ permettono il deposito di questi AGE che vanno ad arrugginire le nostre cellule.

Senz’altro bisognerebbe aumentare la quota proteica nell’alimentazione perche’ si e’ visto che la maggior parte delle persone ingerisce troppe poche proteine.

Le proteine forniscono un sostegno alla nostra pelle, per cui a livello cutaneo una maggiore quantita’, un maggiore apporto di proteine e’ senz’altro indispensabile.

Quindi meno zuccheri, piu’ proteine e poi tutto cio’ che e’ minerale e vitamine perche’ non possiamo prescindere da vitamina A, B, C, D, E; la vitamina D soprattutto e’ molto importante ed e’ un’altra di quelle cose delle quali siamo in media carenti.

Poi i minerali perche’ ogni cellula funziona grazie alla quota minerale che ha all’interno; frutta e verdura apportano vitamine e minerali.

Poi, come dicevi anche tu in uno dei video, il potere nutritivo, la qualita’ degli alimenti si e’ abbassata tantissimo perche’, come ci siamo detti piu’ volte, un cavolfiore che arriva da Brindisi a Torino nei camion che viaggia a quaranta gradi, viene messo in una cella e poi magari lo cuciniamo ancora, quante vitamine vogliamo che abbia?

Praticamente piu’ nessuna, lo mangiamo lo stesso, qualcosina ingeriamo, ma non e’ assolutamente sufficiente.

Quindi le vitamine le dobbiamo introdurre e anche queste sono fondamentali non solo per il funzionamento di tutte le cellule, ma anche per la bellezza.

Una quota proteica importante di vitamina C e di vitamina D sono fondamentali per l’aspetto estetico.

In generale mi sembra di vedere che i popoli piu’ longevi della Terra, per esempio i giapponesi, mangiano molto piu’ pesce che carne e piu’ bollito e come zuppa.

Si’.

Perche’ magari la frittura di pesce e’ buona, ma si va a perdere contenuti.

Si alza troppo il livello di temperatura, per cui si vanno a denaturare e a perdere molti elementi.

Non vado a infilarmi nel discorso vegetariano o non vegetariano, non e’ il campo, non e’ il momento, non e’ soprattutto la mia competenza, pero’ forse e’ meglio preferire le proteine dal pesce rispetto che dalla carne bovina o suina.

Anche se va rispettato ogni credo, a livello proteico le proteine provenienti dal pesce sono proteine un pochino piu’ “salutari” rispetto alle proteine di altre origini.

Anche le proteine vegetali sono proteine sicuramente importanti, ma hanno un profilo amminoacidico, contengono una quota di aminoacidi meno varia rispetto alle proteine di origine animale.

Si puo’ mangiare solo proteine di tipo vegetale, ma vanno integrate un pochino meglio con altre cose, se non si vuol mangiare l’animale.

Tutto questo chiaramente come apporto di base che dovrebbero avere tutti, ma questo fa vivere meglio in generale, non solo per l’estetica.

L’organismo e’ fatto di cellule e quindi chiaramente questo e’ un discorso che vale anche se non vuoi assumere degli integratori.

Anzi, motivo di piu’: se non vuoi assumere degli integratori quello che assumi devi assumerlo in maniera completa, varia, ma soprattutto nella quantita’ e nelle proporzioni giuste.

Chiaramente se vogliamo poi andare a modificare il funzionamento dell’organismo per avere una prospettiva antiage, per l’antiinvecchiamento, quello che sono importanti sono trattamenti anche con sostanze magari note, pero’ in combinazioni e quantita’ specifiche per cercare di ottenere un effetto di ringiovanimento in alcuni sottosistemi.

Quindi ci chiedono in molti, per esempio: cosa posso fare per i capelli?

Non c’e’ ancora granche’ per fare ricrescere i capelli.

Qualche tecnica per farli crescere, o comunque per evitare di perdere i capelli che abbiamo, quindi fare soprattutto piu’ che un un’opera di ricrescita un’opera di mantenimento, che molte volte basta gia’.

Sicuramente se ci si nutre in maniera corretta, se si assumono le vitamine i minerali giusti, se ci si affida anche ai prodotti giusti e comunque poi anche alle terapie di tipo giusto, sicuramente ci sono degli ottimi risultati.

Prima di tutto se facciamo funzionare meglio le nostre cellule, quindi per esempio anche la cellula del bulbo pilifero del capello, sicuramente il nostro capello dura di piu’.

Ci sono persone che magari la nutraceutica e gli integratori li confondono con i medicinali, quindi dicono “io sto bene, perche’ devo prendere medicinali?”.

Non capiscono questo concetto che anche quello che prendi con la dieta e’ insufficiente per vari motivi.

Il concetto e’ proprio quello: le persone che fanno integrazione non assumono dei farmaci, assumono degli integratori; la parola stessa lo dice: vanno ad integrare cio’ che la dieta non da piu’.

Non e’ che prendono delle cose che fanno male o che hanno degli effetti collaterali.

Parlo con delle persone, magari di una certa eta’, che mi dicono “eh, ma prendo gia’ tante medicine”…

Dico: “si’ signora, ma queste non sono medicine, anzi; se vuole intenderle come delle medicine, lei intenda come quello, ma non lo sono”.

Sono dei prodotti che le fanno bene, cioe’ che le migliorano cio’ che la sua alimentazione non le da’ e quindi lei non prende delle medicine, ma prende degli integratori.

Quindi magari mi dicono “ma ho l’impegno di prendermi quattro-cinque-sei pastigliette al giorno?”

Si’, ha l’impegno di prendere tre-quattro-cinque pastigliette al giorno, ma non e’ un impegno: lei si fa del bene.

Se lei ha degli orari abbastanza precisi, senza diventare una cosa maniacale, si prende le sue pastigliette giuste e dopo un po’ si rende conto che non e’ un impegno e anche se lo intendesse un po’ come un impegno si fa del bene, quindi non e’ un impegno.

Alcuni effetti che sono impossibili da ottenere magari anche solo variando l’alimentazione, si possono ottenere con opportuna combinazione di sostanze un po’ particolari.

Quando parliamo della radice di Astragalo, o cose strane di questo tipo, non e’ roba che la gente tutti i giorni possa assumere e quindi chiaramente vai a fare delle cose che non sono le cose che fanno le persone normali.

Pero’ le persone normali invecchiano, perdono a livello estetico e poi si muore anche, quindi e’ anche giusto fare qualcosa di diverso dal normale.

Una cosa importantissima a livello della medicina estetica, cosa che noi cerchiamo sempre di controllare e di favorire e’ il sonno.

Se una persona dorme poco e male il suo aspetto estetico e’ meno eclatante.

Ci sono degli integratori che, non agendo direttamente sulla pelle, agiscono pero’ direttamente sul sonno, ci permettono di dormire in maniera qualitativamente migliore.

Quindi anche solo degli integratori che favoriscono il sonno sono poi integratori che aiutano di riflesso nella bellezza: dormi meglio, sei piu’ rilassato, il tuo aspetto e’ piu’ piacevole.

Quindi a livello di integrazione si puo’ lavorare sotto molti aspetti.

Parliamo un po’ di futuro: parliamo dei fattori Yamanaka, del fatto che a meta’ degli anni trenta probabilmente avremo modo di far ringiovanire le persone, a livello di trattamento biologico, fino all’obiettivo di avere venti/trent’anni come corpo.

Nel frattempo se noi ci facciamo trovare pronti quando arriveranno i fattori Yamanaka nel duemilatrenta o li’ attorno, quindi ci vorranno ancora quei sette-otto anni, se noi ci facciamo trovare pronti con un corpo attivo e nutrito bene i fattori Yamanaka funzioneranno ancora meglio.

Molti fanno anche l’obiezione dicendo: “si’, ma io ho gia’ un eccesso di pelle, la palpebra calante” o altro: e’ ovvio che tornare ad avere un venti-trent’anni di eta’ biologica dell’organismo migliora un sacco di cose, pero’ alla fine qualche intervento estetico dovrai anche farlo.

Se hai settant’anni tornare ad averne venti non e’ che lo puoi fare solo magari con le pastiglie.

Lo dovrai fare, ma se i tuoi tessuti saranno in ordine e ben nutriti anche il recupero da quegli interventi sara’ un recupero migliore e piu’ veloce e il risultato anche sara’ migliore.

Se non lo vorrai fare nessun problema: sarai comunque con dei tessuti piu’ performanti perche’ sono tessuti che sono ben nutriti e funzioneranno bene.

Ci sono anche applicazioni locali, topiche come si dice, di cose particolari come le maschere di NAD per esempio: non so quanto possa funzionare una maschera di NAD, non e’ chiaro se passa dentro le cellule.

Il problema e’ sempre lo spessore: la maggior parte delle cose che vengono inserite dall’esterno, tipo le maschere o le creme, indubbiamente funzionano perche’ gli ingredienti contenuti all’interno sono degli ingredienti attivi e funzionanti, ma dipende quanto vogliamo che scendano.

Se noi abbiamo l’epidermide e sotto abbiamo il derma, le fibre di Collagene sono nel derma e non sempre i prodotti che noi mettiamo dall’esterno riescono a superare la barriera dell’epidermide per scendere nel derma.

A volte il derma e’ troppo profondo perche’ i prodotti riescano ad arrivarci, quindi molte volte non servono o servono a poco.

Diverso e’ se troviamo il modo per riuscire a fargli superare la prima barriera e arrivare sulla seconda: allora li’ servono veramente.

Molte volte li dobbiamo portare con delle piccole siringhe, con dei piccoli aghetti che li portano direttamente, se non ci sono dei protocolli che permettono di modificare lo strato dell’epidermide per riuscire a far passare i prodotti nel derma, che e’ appunto lo strato sottostante.

Si puo’ parlare anche di cose che sono praticamente fresare la superficie della pelle o roba del genere che magari poi diviene piu’ esposta, magari non e’ tanto intelligente.

Ci sono dei macchinari che che permettono di creare temporaneamente dei micro tunnel nella pelle: sono dei micro aghetti che vengono spinti in questo modo, a pulsazione, che creano per pochi minuti dei micro tunnel nella pelle che permettono l’ingresso di sostanze che andremo a mettergli dall’esterno e questo sicuramente e’ una cosa che funziona.

Pero’ ti rimane la pelle un po’ arrostata.

La pelle e’ arrossata per circa dodici-diciotto ore, dopodiche’ torna perfetta, ma tu hai incamerato le sostanze utili; e’ una biorivitalizzazione dei tessuti.

Ci sono trattamenti invece di tipo camere iperbariche, ho visto che si stanno portando avanti molti processi iperbarici dell’ossigeno o cose del genere.

Le camere iperbariche proprio in questo periodo stanno iniziando ad essere conosciute, ma soprattutto perche’?

Perche’ prima erano vietate.

La camera iperbarica di per se’ e’ pericolosa, perche’?

Spieghiamo magari cos’e’, perche’ molti magari non lo sanno.

La camera iperbarica che cos’e’?

La camera iperbarica e’ una struttura chiusa nella quale viene, giusto per capirci in maniera semplice, pompato dell’ossigeno che tu assorbi, quindi iperossigena, ossigena in maniera molto piu’ potente tutti i nostri tessuti.

Un tessuto ossigenato e’ un tessuto piu’ bello che funziona meglio.

Le camere iperbariche una volta erano utilizzate per motivi terapeutici, cioe’ per persone che avevano bisogno di ossigenare delle parti del corpo, per esempio ferite che non guarivano o ulcere che non guarivano venivano portate e vengono tutt’ora portate nelle camere iperbariche per iperossigenare questi tessuti e farli guarire.

Si e’ visto che si possono utilizzare con delle proporzioni diverse, soprattutto con delle pressioni diverse perche’ la camera iperbarica normalmente conosciuta ha una pressione molto elevata e quindi puo’ essere solo inserita in determinate strutture, non per esempio in casa.

Adesso stanno venendo fuori delle camere iperbariche a pressioni molto ridotte e quindi non pericolose che possono essere inserite in una stanza della nostra casa; molti sportivi di grido la utilizzano quotidianamente e ce l’hanno in casa o ce l’hanno presso le strutture dove si allenano.

Finito l’allenamento si infilano nella camera iperbarica e il tessuto che si e’ stancato e si e’ un po’ depauperato durante l’allenamento viene iperossigenato.

Si e’ visto che c’e’ un beneficio anche a livello estetico: il tessuto che riceve una maggiore quantita’ di ossigeno si mantiene piu’ giovane e piu’ performante.

Le signore che hanno la camera iperbarica in casa, che per adesso e’ ancora un lusso, ma non e’ cosi’ esagerato perche’ tutto sommato hanno dei costi che iniziano ad essere accettabili, la signora che ha la camere iperbarica in casa e alla sera, dopo che e’ arrivata dall’ufficio, si inserisce nella scatola iperbarica sicuramente si ritrovera’ una pelle migliore nel giro di un po’ di tempo.

E poi come ultima moda vedo che stanno uscendo anche e si stanno mettendo in casa le criosaune, la saune fredda.

Quella e’ un’altra moda, che non e’ una moda in effetti: ha una grossissima utilita’ nel senso che si e’ visto che il freddo non solo conserva il tessuto, ma disinfiamma.

E’ famoso l’esempio di un notissimo calciatore che dopo ogni allenamento si infila nella criosauna perche’ il tessuto iperutilizzato durante l’allenamento si disinfiamma e quindi si affatica meno, le cellule muscolari funzionano meglio e recuperano meglio.

Non solo, ma soprattutto si e’ visto che l’organismo sottoposto a un forte abbassamento della temperatura e’ un organismo che sviluppa e produce le famose Sirtuine, che sono le cosiddette “proteine della giovinezza” o “le proteine della longevita'”.

Vengono stimolate dal forte freddo al quale sei sottoposto e quindi il tuo organismo produce Sirtuine e i tuoi tessuti ringiovanisconom detto in maniera semplice, ma giusto per faro capire.

E’ un trattamento che sta diventando di moda, molti ce l’hanno a casa.

Molti cominciano ad averla a casa, gli sportivi senz’altro ce l’hanno perche’ si infilano anche solo per due minuti in questa vasca ghiacciata, che poi non e’ ghiacciata, e’ azoto liquido, ci son varie tecniche.

Questa vasca ghiacciata in cui ti immergi, certo fa freddo, ma ci devi stare per un periodo brevissimo e vi assicuro, l’ho provata, che esci e ti senti meglio.

In effetti e’ vero, e’ difficile farlo, anche mentalmente e’ un po’ difficile sottoporsi a questa cosa, ma quando esci stai meglio, questo e’ assicurato.

Pero’ ti puo’ immergere nell’acqua gelata o e’ una cosa con uno sportello che si chiude, arriva l’aria fredda, c’e’ l’azoto liquido?

Si vedono anche sui social queste tinozze ripiene di ghiaccio nelle quali tu ti inserisci e stai li’: e’ un po’ una criosauna semplice, un po’ empirica, un po’ artigianale, ma funziona anche quello.

Pero’ e’ una bella sofferenza bisogna avere coraggio!

E’ una grossa sofferenza, pero’ dopo un po’ anche li’ la mente si abitua: se lo vuoi fare, lo fai; io l’ho fatto una volta ed e’ difficile, ma e’ piacevole.

Ma funziona?

Si’.

Ricorda che la medicina ufficiale e’ importante e vanno seguite le indicazioni dei medici abilitati.

Non diciamo che queste cose si vanno a sostituire ad una vita sana, a una dieta equilibrata e al fatto di andare a farsi controllare tutte le volte che serve e assumere tutti i medicinali che ci vengono prescritti.

Questi sono potenziamenti che ci fanno rimanere operativi, lucidi e in grado di goderci la vita.

Iscrivendosi alla pagina (e mettendo un ‘mi piace’) si resterà aggiornati su tutte le tecnologie di estensione vitale e inversione dell’invecchiamento in sviluppo o già disponibili nel mondo, tramite articoli e video tradotti in italiano.

Registrati sul sito per ricevere automaticamente tutti gli aggiornamenti del Movimento rilevanti per la tua vita estesa e la tua salute potenziata:

Rimani sempre aggiornato anche con il nostro canale telegram, basta un click qui:

https://t.me/vitaestensione

Segui gratuitamente tutti gli episodi anche solo ascoltandoli sul podcast del Movimento Estensione Vita

su Apple:

https://podcasts.apple.com/us/podcast/movimento-estensione-vita/id1567804669

su Spotify:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

8 − three =